Peccato Originale 1 – L’Innocenza – Tiffany Reistz

Non l’avrei mai detto. Giuro.
Ho acquistato questo libro pensando di poterlo poi massacrare allegramente a botte di cinismo, battute sessuali di pessimo gusto e, ammettiamolo, un certo malcelato e auto compiacente snobismo.
E invece?
E invece mi è piaciuto.

51bhYrSbMkL._SX303_BO1,204,203,200_

La Trama: Nora Sutherlin, famosa scrittrice di romanzi erotici, è una donna bellissima e un’esperta dominatrice. Il suo ultimo libro, però, è diverso dagli altri: è più serio, più intimo e lei è sicura che diventerà un vero e proprio caso; per questo pretende che a seguirlo sia Zachary Easton, il più esigente ed esperto editor della casa editrice. Zach, abituato a lavorare su ben altro genere di letteratura, accetta solo a una condizione: Nora dovrà riscrivere l’intero romanzo entro un mese e mezzo seguendo alla lettera le sue indicazioni oppure il libro non uscirà. Quelle estenuanti sedute di editing a stretto contatto si rivelano ben presto sfiancanti, ma anche molto eccitanti. E proprio Nora, che pensava di conoscere alla perfezione i propri limiti e la propria soglia massima di sopportazione, dovrà ben presto ricredersi: in un mondo in cui il piacere e il dolore convivono in una voluttuosa unione, è difficile non perdersi…

Ed ora la parola alla giurata – Praticamente solo Spoiler

Avrò detto almeno un miliardo di volte quanto mi sia rotta i coglioni dei soliti romanzetti BDSM scritti malissimo e di una scontatitudine* tale da farmi incazzare dopo mezza pagina. [A seguito degli sburramenti multipli per “Petaloso” ho deciso di inserire una serie di inutili e non richiesti neologismi a cazzo, solo per vedere se qualcuno di voi ha il coraggio di sburrarci sopra].
Quindi mi sono approcciata a questo primo libro di una trilogia convinta di trovare un pompino con ingoio a pagina 2, una tizia legata, frustata e sodomizzata senza nemmeno la concessione di un orgasmo a pagina 10 e la solita noiosa, banale, sbadigliamentosa scena in un club strafigo, strasegreto e frequentato da ricconi di fama mondiale messi a 90 da Dominatrici a pagina 15. Ed invece no. Per il pompino con ingoio bisogna aspettare tantissimo e lo stesso vale per gli altri due clichè.
Nel mentre si sviluppa una storia credibile, fatta di persone e non di personaggi, con dialoghi interessanti, tensione erotica a tratti, assenza di volgaritudini gratuite e con un personaggio maschile al quale avrei strappato i pantaloni immediatamente. Perché a me, la fama da stronzo algido, attizza alla grande.

Detto questo….

Zach è un editor, depresso perché la mogliettina lo ha praticamente lasciato, costretto dal capo a subirsi la revisione del nuovo libro della giovane, talentuosa e porca Nora Sutherling, una che di lavoro fa la Dominatrice (lui non lo sa e questo è il BM di tutta la vicenda) e la scrittrice di libri erotici di ottav’ordine. Costretti a lavorare a stretto contatto sperimenteranno la meravigliosa sensazione data dall’attrazione sessuale non consumata. Una roba che secondo me è più erotica di una bella scena di sesso, scritta bene e che mi fa sbavare come un lumacone dopo un temporale estivo… L’ultima parte non è vera ma fa un sacco di scena e mi fa sembrare anche una persona quasi perbenosa.

Lei ha una Sad story e, udite udite…. anche lui!!!!!! Praticamente anime gemelle, se non fosse che lui è frigidoso e ancora impantanato nella storia con la moglie che ha lasciato in Inghilterra e che continua a sostenere di aver ferito in modi inimmaginabili che non ammettono perdono (l’ha messa incinta alla prima botta esattamente nel momento preciso nel quale infrangeva il suo imene, ne sono venuti fuori un matrimonio riparatore, una GEU e una decina d’anni di incomprensioni matrimoniali….praticamente uno spottone su quanto sia più prudente non fornicare prima di essersi giurati eterna fedeltà davanti a Dio, pena: una vita di merda). Ma della Sad story di lei sappiamo ancora poco, o meglio sappiamo, e la cosa si intuisce prestissimo e non solo perchè io un’estate di una ventina d’anni fa mi sono nutrita di Uccelli di Rovo, che ad iniziarla ai piaceri del BDSM è stato il suo prete. Giuro. Tale Soren. Un tizio figherrimo, che incute timore, rispetto ed orgasmi negati e che soprattutto l’ha addestrata da quando aveva 15 anni per prepararla al suo sverginamento a suon di frustate, botte, costole rotte e, si suppone, orgasmi come se piovesse. Siccome mica è proprio pirla ha atteso che lei avesse 20 anni. Prete sì ma scemo no.

Lei però dopo una quindicina d’anni di relazione atta solo a confermare che in America il problema dei preti pedofili ha un suo peso non indifferente, decide che per il suo bene lo deve lasciare…. ma si può veramente lasciare un prete che è anche il tuo Master, il tuo confessore, il tuo amante, l’amore della tua vita e soprattutto uno che ti riempie di botte al punto di non poterti muovere per giorni interi e che è anche il Maser dei Master, onnipotentoso del Club più segreto del mondo che poi è in realtà frequentato da tutta la città? Sembra di no ed infatti il “so tutto di tutti Soren” la fa sua quando vuole, come vuole e con chi vuole. Ma poi chi dei due possiede l’altro mica si capisce. O quantomeno…non l’ho mica capito, sarà che ci sono altri due libri o sarà che leggere alle 4 di notte fa perdere qualche pezzo della storia… ai posteri l’ardua sentenza.

Ma non è finita.
Nora vive con uno studente infossato di religione, vergine, che la ama appassionatamente e anche lei sembra essere innamorata di lui ma è anche mezza impantanata con Zach e poi c’è Nostro Signore del Dolore Soren al quale basta una scoreggia per farla orgasmare, che la protegge dall’alto e che la conosce meglio di chiunque altro [grazie al cazzo, si chiama PLAGIO. Prendi un’adolescente e plasmalo come vuoi dall’alto della tua posizione e della tua quasi mezza età e poi vediamo se non ti ubbidisce come un cagnolino] e che è una specie di ombra oscura per tutto il libro.

So che detta così sembra un po’ la fiera dello squallore. E invece no.
Invece è un  libro sull’amore, sul possesso e sulla libertà.
Tanta roba vero?
Sono sicurissima, tra l’altro, di essermi persa il significato escatologico dell’opera perchè la mia ignoranza in materia filosofico-religiosa è abissale e quindi tutti i riferimenti si sono persi nel mio cervello come lacrime nella pioggia.

Due cose.
– Io Soren lo detesto con tutta l’anima. Mi sta proprio sulle palle e non me lo farei buttare da lui nemmeno se fossimo rimasti soli sul pianeta e il nostro compito fosse ripopolosare la Santa Madre Terra. Soren, per me potresti ammazzarti di seghe.
– La storia di Grace che viene a prendere Zach e si fa una chiacchierata da Nora manco fossero la Sora Lella e Aldo Fabrizi è talmente campata in aria da avermi fatto alzare gli occhi al cielo. Ma non si può pretendere la luna quindi ce la facciamo andare bene.

p.s. Tra Zach e Nora finisce a botte, nel senso che lei gli dice “Fammi male” e lui se la sbatte per una notte intera in tutte le posizioni possibili ed immaginabili (solo da dietro ma lui è fantasioserrimo) e le lascia lividi, graffi e morsi per qualche giorno.
Ho già detto quanto amo quest’uomo?

In poche parole

Petalosatevi questa recensione mentre io mi abbiocco sul divano.

p.p.s. Grazie Beba per il consiglio 🙂

Poschina

Annunci

2 thoughts on “Peccato Originale 1 – L’Innocenza – Tiffany Reistz

  1. Bene bene. Io sto romanzo l’avevo mollato a metà lo scorso anno perché non sopportavo neanche il nome Soren. A questo punto aspetto il tuo parere sul secondo per capire se svacca o se vale la pena di impegnarmi di nuovo nella lettura.
    Del resto i libri sono tanti, milioni di milioni….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...