Fantasie Proibite – Cheryl Holt

Spesso mi lamento ossessivamente perchè alcuni romance sono lenti e poco appassionanti. Mille pagine prima della slinguazzata, seghe mentali inutili, poco sesso, scarso movimento e via dicendo.
Non potrei mai dire una cosa del gnere di questo libro che, semmai, soffre del problema contrario.
In pratica, leggendolo, si ha l’estraniante impressione che sia scritto così: “Luierailgiovinsignorepiùbellocheavessemaiincontratocoolesuelunghissimegambe
eilsuoenormemebroturgidochesiintravedevadaipantalonidicamoscioattillati”.

extra_passion_7

La Trama: Fin da bambina lady Caroline Foster sapeva cosa le avrebbe riservato il futuro: un matrimonio con uno stimato nobiluomo e tranquille giornate fra gli agi dell’alta società. Certo non una vita emozionante, eppure preferibile a quanto le sta succedendo ora: abbandonata dopo dodici anni di fidanzamento, il padre le ha combinato le nozze con un uomo che potrebbe essere suo nonno! Ma Caroline non ci sta ed escogita un audacissimo piano che richiede l’intervento di Ian Clayton, il fratellastro del suo ex fidanzato. Ian rimane però sbalordito nel sentirsi chiedere, proprio dalla donna che da anni accende le sue fantasie più inconfessabili, di rovinarle la reputazione. Un vero gentiluomo la dissuaderebbe, se non fosse accecato dal desiderio…

Ed ora la parola alla giurata – contiene spoiler

Questo è uno di quei libri che non so come valutare.
Tecnicamente parlando ha un qualcosa di orribile.
Nelle prime 20/30 pagine pensavo di aver scaricato una versione difettosa perchè si passa dai pali in frasche senza soluzione di continuità. Ci sono 10 storie parallele aperte che si intersecano l’una con l’altra e si salta, capitoletto per capitoletto, da una all’altra, tanto che spesso [leggi sempre] mi sono trovata completamente spiazzata dal cambiamento repentino di argomento.

Una volta compreso che non avevo una versione fallata del romanzo ma che era stato scritto proprio in questo modo osceno, mi sono arresa ed ho deciso di lasciarmi trasportare dalla storia, anzi…. dalle storie.

Facile?
Non proprio.
Il grandissimo pregio è che non c’è tempo di annoiarsi.
Gli eventi si susseguono ad una velocità a dir poco imbarazzante, il tutto senza che le personalità dei millemila protagonisti vengano minimamente approfondite, ma almeno mi sono risparmiata la ormai sempre più presente percentuale di sbadigli per le inutili perdite di tempo con le quali spesso le autrici riempiono le pagine quando non hanno idee.

Poi il protagonista maschile, tale Ian, ha il giusto mix di bastardaggine, fascino, capacità amatorie e redenzione che tutto sommato ci stanno in un romance classico e la damina protagonista della sbobba cerca di affermare la propria personalità dopo una vita passata a rispettare le convenzioni.

Ho tra l’altro trovato meravigliosi gli inutili tentativi di Ian di non infilare “Il Penne nella sua Vaghina”* con strusciamenti sulla pancia, pompini, seghe e via dicendo. Inutle sottolineare che entro la fine del libro la nostra eroina verrà posseduta in ogni modo e in ogni luogo il tutto senza usare alcuna precauzione e con la patetica, noiosa, banale e abusata frase post coitale: “Ero così preso dalla passione che non sono riuscito a controllarmi”; per la serie …. 30 anni buttati nel cesso.
E anche se lui all’inizio ci prova  non farsela, è talmente infoiato che nel giro di 3 capitoli ha il cazzo di fuori e le mani nello scrigno segreto.

Non ci facciamo mancare nulla per quanto riguarda il sesso perchè le coppie che scopazzano sono 3 con tanto di donna che passa da Ian al fratellastro Jack come se nulla fosse. Tipo “Mi presti il controller dell’Xbox?” – “Perchè no? Fanne ciò che vuoi”.

Fosse solo questo….
La storia parallela, ossia quella che ci spiega come mai la madre stronza della nostra eroina ci tiene così tanto a farle sposare il vecchiaccio, dimostra che la fantasia di questa autrice è inarrestabile e non conosce vergogna. Poi non dimentichiamoci l’ex fidanzato di Caroline, fratellastro di Ian e Jake, e la sua adorabile moglie ipergravida, che compaiono a metà libro per aiutare i nostri eroi a capire il reciproco sentimento d’aMMMore !!!!!

Un turbinio di eventi in pare realistici ed in parte degni di un fantasy ci portano velocemente (ho letto il libro in circa 2 ore) alla ovvia conclusione:
– matrimonio
– matrimonio
– matrimonio
E non ci viene ovviamente risparmiato l’epilogo.

E su questo spendo due parole.
Ho compreso solo in questi giorni che sono l’unica a cui non frega una beneamata minchia degli epiloghi. O quantomeno degli epiloghi tutti uguali e stereotipati che si leggono sempre e senza via di scampo in questo genere di libri.
Il punto, per quanto mi riguarda, è che non c’è alcuna esigenza di sapere cosa succede dopo e per diversi e svariati motivi, primo dei quali è che quello che accadrà è talmente ovvio che non ho bisogno che mi venga spiegato nel dettaglio e con tanto di patetiche dichiarazioni d’amore.
Eppure…
Eppure leggo continuamente di lettrici che scrivono a note autrici italiane chiedendo loro di scrivere un seguito delle storie perchè vogliono sapere cosa succede dopo.

Perchè?
Non avete abbastanza fantasia da pensare ad un futuro per i protagonisti?
Avete bisogno di essere rassicurate e sentirvi dire che andrà tutto bene?
Saranno felici, sforneranno figli come biovette, si ameranno per sempre senza litigare mai/piantarsi un bel paio di corna.
Che poi dico io, cazzo questi libri hanno SEMPRE un lieto fine…. non vi basta?

Esose !!!!

Però in questo inutilissimo epilogo apprezziamo il modo in cui Caroline annuncia l’arrivo del secondogentio, perchè secondo me merita.
Sta allattando il primo che ha appena messo un dentino e che quindi ipotizzo abbia tipo 6 mesi e lei serafica sentenzia: “Ah, Ian….hai presente quella diceria secondo la quale quando si allatta non si può rimanere incinta? E’ una bufala perchè ne aspetto un altro. Auguri.”
Che dire?
Chapeau !!!

In breve non saprei se dargli 4 o 8.
Mettiamola così, non vado sopra e non vado sotto.
Da brava ignava non mi prendo la responsabilità di decidere.

In poche parole

Un supercalifragilistichespiralidoso di 200 pagine. Mentre leggete, ricordatevi di respirare.

Poschina

* cit. molto colta

p.s. Ma si dice epiloghi o epilogi? Bah……ci siamo capiti lo stesso….

Annunci

11 thoughts on “Fantasie Proibite – Cheryl Holt

  1. Questo romanzo, se così vogliamo definirlo, è il secondo di una miniserie che io purtroppo ho letto tempo fa e che s’intitola Fantasy! Appunto. Un delirio.
    Con le tue recensioni hai la capacità di trasformare i romanzi-ciofeca in romanzi per cui vale la pena di sbattere via un paio d’ore della propria vita tanto per farsi quattro risate …..….e quindi grazie! così mi sento meno merda 😉
    A proposito degli epiloGGhi e della necessità compulsiva di un lieto fine ribadito fino allo sfinimento, penso che molte lettrici sotto sotto non siano così convinte che Cenerentola abbia fatto una gran bella fine ma piuttosto che potrebbe trascorrere il resto dei suoi giorni a lucidare il castello mentre il Prince Charming se la spassa in giro per la foresta. Il bastardo 😀

    Mi piace

    • ahahhahahhahah… davvero si intitola Fantasy la serie? Ma a saperlo gli davo 10, perchè la fantasia davvero non gli manca.
      E cmq. vale la pena di buttare un paio d’ore di vita su questa accozzaglia di idee esposte maluccio…. poi però basta. Un libro per ora mi è sufficiente 😀

      Sarebbe bellissimo scoprire che Cenerentola ha fatto una brutta fine… il principe che scopazza in giro mentre lei lucida i cessi…. splendido !!!!!

      Non sono contro l’epilogo in toto, ma sono pochi quelli che aggiungono effettivamente qualcosa al racconto. Anche perchè se si sono sposati con l’intento di mettere su famiglia, come cazzarola volete che finisca, tanto più che lei spesso è gravida da metà libro !!!!!!

      Però ammetto di essere un po’ cinica quindi non faccio proprio testo 🙂
      Ora sto leggendo un libro che mi sta piacendo un botto e che è rimasto per mesi in giacenza nel kindle perchè pensavo fosse noioso…. mah…. certe volte non capisco proprio nulla….. Speriamo non svacchi alla fine 😛

      Mi piace

  2. dimmi subito che libro è che mi ci fiondo 🙂
    Io sto leggendo Un destino per due della Howard, sono solo all’inizio, sembra caruccio. Resta da vedere se il cowboy dagli occhi di ghiaccio tiene botta fino alla fine

    Mi piace

  3. dimenticavo, a proposito di epiloghi hai letto quelli dei Bridgerton? io ho adorato l’epilogo di Michael e Francesca ma ho sempre avuto un debole per loro 🙂

    Mi piace

  4. Pingback: Il Listone – Gennaio 2015 | La Leggivora

  5. Intime Promesse bello davvero!
    Invece Un destino per due…lasciamo perdere. Noioso. Io ho letto la copia in cartaceo vecchia edizione, non so se con la ristampa Mondadori può migliorare. L’eroe e l’eroina non mi sono piaciuti per niente, non si capisce da dove nasce l’attrazione. Lei vergine, lui ferito con infezione quasi mortale, arrapato che di più non si potrebbe ma fanno un sesso asettico, da sala operatoria (sarà che lei è medico ahahahaha). Poi i gusti son gusti…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...