Nove Regole da Ignorare per Farlo Innamorare – Sarah McLean

Parliamone.
Parliamo di quanto ho bisogno di questi libri, di quante ore di puro svago regalano alla mente sovraccarica che mi ritrovo. E questi uomini…. dove sono? Presumendo che siano esistiti, si sono estinti con l’arrivo del Novecento? Ma soprattutto, ce ne sarà uno moro con occhi scuri? No, perchè o sono bionderrimi con occhi chiari ( e ci sta perchè siamo in Inghilterra) o sono corvini con occhi chiari; che mi va non bene; benissimo !!!!! Ma siamo onesti, a parte due o tre (David Beckham, Daniel Craig e Idris Elba) avete visto gli uomini inglesi? E rilancio: avete visto i ritratti dei nobili inglesi nel glorioso 800? Ecco, non fatelo. Affidatevi all’immaginazione e convincetevi che fossero tutti come lo straordinario protagonista di questo libro.

51SoPT-aR1L._SS420_ La Trama: Una signora non fuma il sigaro. Non cavalca come un uomo. Non tira di scherma e non accetta sfide a duello. Non usa una pistola. Non gioca d’azzardo in un club per gentiluomini. Non bacia appassionatamente…
Lady Calpurnia Hartwell ha sempre rispettato le regole, ma le è servito solo a rimanere sola e insoddisfatta. E allora ha giurato di ignorarle e vivere la vita trasgressiva che fino a quel momento si era negata. Ma per partecipare a ogni festa da ballo, rubare baci di mezzanotte e altri segreti piaceri, Callie ha bisogno di un compagno. Qualcuno che sia esperto nella trasgressione, qualcuno come Gabriel St. John, marchese di Ralston, affascinante oltre ogni dire, con una reputazione pessima e un disarmante sorriso da canaglia. 

Ed ora la parola alla giurata

Lo dico immediatamente a scanso di equivoci. La copertina fa cagare. E’ orribile. Indegna. E non capisco nemmeno perchè non abbiano rispettato il titolo originale “Nine rules to break……” quindi regole da infrangere non semplicemente ignorare…. ma pazienza.
Ho scelto questo libro perchè la trama mi sembrava carina e sufficientemente originale per essere un historical romance.

No, non sono rimasta delusa; proprio per niente.
E più ci penso più mi rendo conto di quanto questo libro sia ben realizzato.

Le prime pagine ci fanno conoscere una Callie al suo debutto in società, mentre si nasconde nei meandri di un buio giardino sconfitta da goffaggine e imbarazzo; a tirarla su di morale arriva il bellissimo e ben noto libertino Gabriel St. John, che la coccola e la sprona ad avere più fiducia in se stessa. Poco dopo il libertino si intrattiene con una donna e la giovane, ingenua, passionale Callie, assistendo alla scena erotica, ne rimane talmente impressionata e affascinata da donare il suo cuore a Gabriel.

Passati dieci anni la situazione non è mutata poi tanto. La sorellina di Callie è la dama più ambita di Londra e lei vive di frustrazioni e rimpianti. Al termine di una serata particolarmente merdosa, armata da quell’indole ribelle che ha sempre soffocato, compila una lista di nove cose da fare prima di invecchiare definitivamente e rintanarsi come una sfigata tra le fila delle zitellone. Prima voce della lista? Essere baciata appassionatamente. La notte stessa capita in parte per volontà propria, in parte guidata dall’inconscio, di fronte all’abitazione del Marchese di Ralston ossia il bellissimo, libertinissimo, sensualissimo, eroticissimo Gabriel St. John il quale, dopo un istante di sconcerto, decide che tutto sommato ad una donna non si deve mai dire di no e la accontenta in cambio di un piccolo favore.

Da quel momento in poi non c’è in tutto il libro un attimo di respiro. Callie è adorabile con le sue folli idee da assecondare ad ogni costo, Gabriel con quel misto di machismo/tenerezza/bastardaggine e torbido passato, è l’uomo per il quale ogni donna venderebbe la madre. Ovviamente, avendo un passato tormentato e difficile, ha giurato e spergiurato che non si innamorerà mai. Callie dal canto suo è arcistufa di essere considerata una lady e non vede l’ora di scrollarsi di dosso la fottuta rispettabilità che l’ha resa una zitella ignorata da tutto il genere maschile.

L’autrice è stata in grado di creare situazioni assolutissimissimamente assurde e di farle sembrare plausibili. Mentre leggi sai benissimo che ti trovi nel mondo della fantasia più sfrenata ma è tutto orchestrato talmente bene che ti ci fiondi dentro più che volentieri e ci sguazzi gioiosamente per tutte le 360 pagine.

Il mix di erotismo, sensualità, ironia, follia, divertimento e ton funziona alla grande. I personaggi di contorno hanno il giusto spazio e grazie al dio della letteratura, l’autrice non ha alcuna pretesa assurda. Nessun pretenzioso filosofeggiamento, nessun argomento scottante, nessun tentativo di educarci; solo liberatorio, consolatorio, fondamentale svago.

Scritto bene, sviluppato ancora meglio, con personaggi coerenti, situazioni al limite del credibile, travestimenti inverosimili, passioni incontrollabili, sesso bollente, baci che ti fanno sospirare e sognare, uomini che ti entrano dentro (purtroppo solo figurativamente) e difficilmente riuscirai a dimenticare; donne che si ribellano ad una società che le vuole silenziose, remissive e fattrici, belle e mute, ornamento per la casata, resistenti ai parti.

Leggetelo – leggetelo – leggetelo

Mollate il freno della ragione e lasciatevi trasportare dall’atmosfera, godetevi i dialoghi brillanti, il temperamento di Callie, l’imperturbabilità di Gabriel.

Sono ora in fotta totale nell’attesa di leggere la storia di Nicholas, fratello gemello di Gabriel, amante dell’arte, con uno spiccato senso dell’umorismo e, ovviamente, un fottutissimo irresistibile fascino.

Dimenticavo…. Callie è cicciottella. Un altro punto a favore della McLean (ok, sono di parte, ma fa sempre piacere leggere l’esaltazione della morbidezza).

In poche parole

Uomini che ti entrano dentro (purtroppo solo figurativamente).

Poschina

Annunci

9 thoughts on “Nove Regole da Ignorare per Farlo Innamorare – Sarah McLean

  1. Wow che recensione… già ho sorriso a leggere questa, figurarsi il libro 😀
    È un momento in cui sono un po’ “disamorata” dello storico, che questa sia l’occasione per riaccendere la mia prima passione di lettura?
    Bel consiglio, Leggivora, quando lo leggerò tornerò a dirti le mie impressioni!

    Mi piace

  2. Io aspetto che esca il secondo della serie, ovviamente non ho idea di quando potrà accadere…. mi è piaciuto davvero tanto, uno di quei libri nei quali l’assurdo diventa assurdamente plausibile 😀
    E poi relax mentale…. ah, quanto amo quando il mio cervello si riposa….

    Mi piace

  3. Pingback: Il Listone – Maggio 2014 | La Leggivora

  4. Bellissima questa recensione di uno dei miei libri preferiti.
    L’ho adorato, ma io l’ho letto in inglese ormai diversi anni fa, quando era appena uscito in America, da allora lo rileggo almeno una volta all’anno.
    é davvero esattamente tutto cio’ che dici, e quando ho voglia di staccare, sorridere e fantasticare senza pensieri mi ci fiondo.
    io ho già letto il resto di questa serie e sto seguendo la serie nuova della MacLEan.
    te lo dico subito, io quello di Nicholas non l’avevo amato come questo, anzi, proprio non mi era piaciuto, c’erano delle frasi quasi identiche e ne ero rimasta molto delusa.
    se non piacerà neanche a te, pero’ non farti scoraggiare e leggi anche il terzo, quello di Juliana e Simon, davvero davvero delizioso, quasi quanto questo. 🙂

    Mi piace

  5. Davvero hai già letto gli altri ???? INVIDIA !!!!!!!

    Questo libro mi è piaciuto talmente tanto che mi sono comprata anche la copia cartacea, è in libreria insieme ai miei adorati Comfort Books.

    Non vedo l’ora di leggere gli altri, poi ovviamente divulgherò il mio pensiero 😉

    Mi piace

    • anche io l’ho davvero adorato. 🙂
      si’, io leggo tantissimo in inglese, mi sono innamorata di questa autrice quell’anno, e l’ho seguita.
      leggo passo passo tutto quello che fa uscire (ora siamo al terzo della nuova serie sui proprietari di una casa da gioco), mi manca di vecchio solo il primissimo che ha scritto (uno YA storico, The Season si chiama) e poi ho letto davvero tutto di lei.
      ha un suo stile frizzante e fresco nel genere, per me, che mi piace da impazzire, anche se non sono tutti al livello di questo, pero’ è brava, mi piace, e quindi la seguo.
      aspettero’ i tuoi futuri commenti! sono curiosa di vedere se hai i miei stessi gusti! 😉

      Mi piace

  6. Pingback: Dieci cose da seguire per non farselo sfuggire – Sarah MacLean | La Leggivora

  7. Pingback: Più di un Desiderio – Jess Michaels | La Leggivora

  8. Pingback: Il Listone – Settembre 2016 | La Leggivora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...