Un Solo Piacere – Lora Leigh

Questo è un esperimento.
E’ un esperimento perchè mi annoio. Mi annoio perchè devo lavorare e non c’è nessuno con cui condividere stupide battute a sfondo sessuale o sfottò nei confronti dei colleghi assenti.
Divorata nei giorni scorsi dalla fatica di dover sorridere nonostante la morte inside, circondata dai miei peggiori incubi, sola come solo chi è circondato da un botto di gente può sentirsi, mi sono fiondata consapevolmente su un libro che già sapevo mi avrebbe dato porche soddisfazioni:

anteprima-un-solo-piacere-di-lora-leigh-L-EXIlGk La Trama: Da quando Chase Falladay è accorso in suo aiuto due anni prima, Kia Stanton non è mai riuscita a dimenticarlo. Due anni dopo il doloroso divorzio dal marito, Kia è ancora più vulnerabile e non ha più l’energia per resistergli. Sa che Chase appartiene allo stesso club segreto da cui è stato cacciato il suo ex marito, ma questo non la spaventa: ora lei ha il coraggio e la sensualità necessari per dedicarsi insieme a lui alla ricerca del piacere, del solo piacere, senza nessun’altra implicazione sentimentale. Ma anche Chase, con il suo cuore solitario e ferito, si troverà a combattere contro un’emozione che va oltre il desiderio, e Kia saprà come farlo cedere alla parte di sé stesso che ancora non conosce, per avere da lui non solo piacere.

Ed ora la parola alla giurata

Comincio con lo spiegarvi in cosa consiste l’esperimento.
In pratica sto ancora leggendo e non scriverò la recensione a libro completato, ma lascerò scorrere tutto quello che mi passa per la testa fino a imprimerlo nero su bianco in questo blog, così, a random. Perchè? Perchè ho iniziato a leggerlo stamattina in treno e nell’ordine ho già:

– imprecato
– sospirato
– alzato gli occhi al cielo scuotendo la testa
– riso in modo sprezzante
– fantasticato peccaminosamente con Chase e Khalid
– bestemmiato

Riflessione 1: è inutile che ci si chieda perchè questo genere di romanzi abbia un successo planetario. Sono porno al femminile. Se gli uomini si eccitano come maiali nel vedere donne che godono mentre vengono possedute da uomini superdotati in ogni modo possibile, le donne si eccitano immaginando donne che godono mentre vengono possedute da uomini superdotati in ogni modo possibile. Sono per il 99.9% scritti da donne ed infatti si trovano perle di saggezza come questa:

“Nel momento in cui lo toccò, avvertì qualcosa esplodere in lei. Una languida debolezza invase il suo corpo. Sentì i capezzoli indurirsi, e la carne tra le sue cosce farsi più gonfia e sensibile. Bagnata. In un attimo.”

Ogni donna.
Ripeto.
Ogni donna sogna di trovare un uomo capace di farla orgasmare con la sua sola presenza. E questi libri sono colmi di uomini del genere. Solitamente oltre ad essere bellissimi, ricchissimi, superdotatissimi, capacissimi a letto e leccatori impareggiabili di gnagne; hanno anche una bella voce. Profonda, sensuale, calda.
Leggere certe cose è come, per un uomo, vedere una donna che mentre fa un pompino a uomo1, è posseduta da uomo2 e uomo3 e con le mani si diletta con uomo4 e uomo5.

Ma andiamo al sodo.

Chase è bello, moro con gli occhi verdi, ha sempre avuto una fissazione per Kia ma siccome lui sa che lei è quella donna di cui si potrebbe innamorare, la tiene alla larga perchè lui ha un torbido, triste, disperato passato e si crogiola nella sua solitudine.
Tuttavia non può certo fare vita monacale e quindi fa parte di un club nel quale gli uomini condividono le loro donne. Inutile che vi dica che sono tutti uomini ricchissimi, bellissimi, cazzogrossissimi……. (avete mai visto qualche servizio sui club privè? Io sì, il 99.9% degli uomini intervistati ti suscita tutto tranne l’orgasmo. Nausea, ribrezzo, fastidio…. No. L’Orgasmo no).
Cmq. a leggere il libro sembra che tutta la High Society della città faccia parte del club. Infatti tutti si scopano la moglie dell’amico, del fratello, del cugino e via dicendo. Ma non pensate che sia una cosa losca, NO!!! E’ tutto in funzione del piacere della donna.

Ora, io non metto in dubbio che avere a disposizione due meravigliosi uomini che si dedichino a me non mi alletti, anzi!!!!! Ma, possibile che tutti, tutti, tutti facciano parte di quel club? E dai !!! Per dio !!!! Ci sarà qualcuno che ha l’amante senza che ci sia già infilzato qualcun altro…..

_________________________________________________________________________

Ma la parte più bella è che Kia, tralascio il suo passato perchè NON MI INTERESSA, è sperduta, triste, sola, impaurita, seduta in un locale buio, freddo, un po’ deprimente, vede Chase e Khalid e decide di essere intraprendente, accetta il loro invito e viene scopazzata febbrilmente su un Hummer supermegagigantesco. Prima la eccitano all’inverosimile (noi sappiamo che lei è già li a smaniare perchè il clichè lo prevede e l’autrice non ha nessuna intenzione di stupirci), poi la sleccazzano, la palpano, si lamentano perchè non è completamente depilata, la venerano, uno la prende dal davanti, uno da dietro e lei non fa un plissè; come se nulla fosse….. d’altronde chi di noi non viene quotidianamente posseduta da due superdotati in un Hummer?

Inutile dirvi che lei viene, viene, viene, si innamora di Chase (l’ha sempre amato), si dispera quando lui la porta a casa e lì la molla, rimugina su quanto sia stata la Best Experience Ever, si trasforma da timida ex moglie remissiva a Zoccolone Insaziabile.

E NON sono ancora a metà libro.

Bello, bello, bello!!!
Bello nel senso che è come un miniporno. Le situazioni sono così inverosimili che in confronto il “tecnico della fotocopiatrice superdotato” è credibile. Era quello di cui avevo bisogno. Due risate, un paio di spunti per fantasticare, qualche ora di relax.

La cosa drammatica è che la maggior parte delle lettrici ci crede. Cioè lo valuta un buon libro. Mi duole deludervi. Non lo è. Il problema sta nel fatto che si sforza di prendersi sul serio, cercando di non essere solo un porno per signore, ma cercando di farci in qualche modo ragionare. No, non ci riesce.

Non ci riesce perchè le seghe mentali di Kia potrebbero funzionare in una situazione verosimile, ma non qui. Non dopo esserti fatta scopare avidamente da due uomini che sono poco più che estranei. Non in un ambiente in cui si oscilla con estrema naturalezza dal giurarsi amore eterno allo scoparsi la fidanzata del proprio fratello. E’ palese che se partecipi ad un gioco ne devi accettare le regole. Altrimenti siamo qui a pettinare le bambole.

_________________________________________________________________________

Ho appena appreso che niente; NIENTE, mi irrita di più di sentir chiamare clitoride e capezzoli “nodini”. Ma perchè? Perchè? E’ quasi peggio di “ciucce” per indicare le tette…. Quasi.

_________________________________________________________________________

Nonostante io appartenga a quel genere di donne che piangono quando Robert Redford molla Barbra Streisand in “Come Eravamo” oppure quando Clint molla Meryl nella straziante scena sotto la pioggia ne “I ponti di MC”, non sopporto la sdolcinatezza estrema e mi imbestialisco quando leggo di uomini moderni che parlano alle loro donne manco fossimo in un romanzo ottocentesco… e poi questi uomini che parlano con il cuore in mano…
Ma dove?
Dove lo trovi uno che ti apre il suo cuore raccontandoti le sue paure, i timori, quanto ti ama, quanto teme di perderti, quanto sei il suo sole nelle mattine d’inverno.
Mai!!!
Mai in tutta la mia vita ho sentito uscire una confessione strappalacrime dalle labbra di un uomo… tante belle parole per portarti a letto sì, ma questa è un’altra storia.

_________________________________________________________________________

Ammettiamolo.
Come mi aspettavo, il libro svacca penosamente nel momento in cui smettono di fare sesso selvaggio a 3 per optare per il classico tira e molla tra lui che è tormentato, disperato e innamorato frascico* e lei che è determinata a farsi valere e quindi respinge i tentativi del maschio dominante di portarsela a letto.
C’è anche un’aggressione nei confronti della Lady, che spinge il cavalier servente a rinunciare alla sua libertà tanto agognata in funzione di un cavalleresco “penso a tutto io, ti starò vicino non preoccuparti cucciola ti amo sopra ogni cosa ….” e via dicendo.
Una roba stile “Harmony” atta a giustificare il repentino cambiamento di indole da parte del maschio Alpha. Perchè non sia mai che uno decida di amarti anche senza che qualcuno tenti di ucciderti. NO! Non esiste proprio.

_________________________________________________________________________

Ammettiamo pure che la scena in cui le lecca la gnagna sul cofano della macchina mentre nevica e ci saranno si e no 2 gradi, ha un suo perchè. Anzi, ad essere proprio onesti, ha ridicolmente un suo perchè.

_________________________________________________________________________

Lato positivo: qui si dice figa/fighetta e non fica/fichetta. Sembra roba da poco conto ma non lo è affatto. Non per me quanto meno. Se avessi davanti che so…. David McIntosh che mi dice “voglio la tua fica” lo caccerei a calci. (Ok, ho esagerato ma era per rendere l’idea).

_________________________________________________________________________

Ok, era già svaccato prima ma ora che i due non fanno altro che litigare come due tardoadolescenti leggere diventa quasi insostenibile, per non parlare poi del “Scommettiamo che ti farò avere un orgasmo così forte da svenire”. Ho letto 3 volte la frase perchè ero convinta che il mio cervello inventasse di sana pianta. Sai com’è… dopo 200 pagine di aste, umori, vagine pulsanti, orgasmi, “nodini” duri come il ferro e cazzi giganti i miei neuroni cominciavano ad essere confusi.
Alla fine, inutile dirlo, l’orgasmo cosmico arriva.

Segue il classicone dei classiconi.
Lei viene rapita dal pazzo di turno e si fa pestare a sangue piuttosto che consegnare Chase, il quale, solo dopo averla vista mezza morta, si convince che sì, è innamorato di lei e che sì, forse sarebbe il caso di dirglielo.

Segue atteggiamento profondamente infantile di Kia che avrebbe spinto chiunque ad ucciderla seduta stante ma no, lui no perchè la ama. Bah….

_________________________________________________________________________

Comincio a provare una vera e propria affezione per Khalid, uomo dal passato misterioso, di una delicatezza totalmente irrealistica e per questo potenzialmente meravigliosa, che si becca forse la scena migliore di tutto il libro ossia quella ai piedi dell’albero di Natale (uno scambio di battute con Chase) alla quale segue l’ennesima scopata a 3. Not Bad!!!! Almeno nella scopatazza a 3 ci evitiamo le pallossissime dichiarazioni di eterno amore. Tra uno “Sbattimi, Sfondami, Riempimi” si sussurrano cose assurde tipo “Ti amo, Non sai quanto ti amo, Sei mia”.

Riflessione 2: Ma Quando Cazzo Mai? Ma ti sembra? Ora, probabile che io sia in effetti una ragazza/donna/tardona poco incline alla smanceria, ma se stiamo scopando come due facoceri raramente mi viene proprio spontaneo mettermi a dire “Mi ami? Ma quanto?”.

_________________________________________________________________________

Alla fine della fiera, tutto sto pappone pseudoerotico per arrivare alla banalità più assoluta.
Vediamo se indovinate.
No?
Ve lo dico io.

Lui, dopo l’ennesima notte di sesso sfrenato culminata con l’orgasmo migliore di sempre, le infila al dito un anellozzo di diamanti da un paio di chili e le dice “Ci Sposiamo”. Affermazione non Domanda. E lei va in brodo di giuggiole.

Ora, ammettiamo pure che uno si innamori così, su due piedi. Ammettiamo che lui è uno di quegli inesistenti uomini che ti fanno orgasmare senza nemmeno doverti toccare. Ammettiamo che tu sei la donna straordinaria che viene descritta. Ammettiamo tutto.

Ma Santissima Madonna, nel 2014 le donne hanno come unica ambizione il farsi mettere un anello al dito?
Lettrice media, davvero tu non ti irriti quando i libri si concludono con questo genere di lieto fine? Davvero non lo trovi ormai anacronistico? Non ti basta l’uomo che ce l’ha grosso, ti regala orgasmi multipli stratosferici e ti condivide con Mr. gentilezza cazzosamente grossa Khalid?
Cioè se i libri non finiscono con la proposta di matrimonio tu ti senti insoddisfatta?
Fatemi capire, vi prego.
2014 e siamo ancora qui a doverci sposare per sentirci davvero amate?
Tristezza. Profonda tristezza.

_________________________________________________________________________

Riflessione 3: Quello che mi chiedo sempre al cospetto di questi libri è se io sono l’unica donna che gira con mutande e reggiseno spaiati, ha la ricrescita dei peli, ha il ciclo ogni mese, vive giorni in cui nemmeno Daniel Craig nudo mi convincerebbe a scopare.
Queste donne sono sempre bellissime, a posto, sessualmente pronte. A posto del tipo che erano a casa la domenica pomeriggio a guardare un dvd e sotto il tutone indossano un completo intimo La Perla da 250€, hanno la gnagna perfettamente depilata, lo smalto mani/piedi coordinato, i capelli serici che profumano di lavanda/mughetto.
_________________________________________________________________________

Alla fine non è la cosa peggiore che io abbia letto. E non lo sarà di certo.
Il libro corre via veloce, le scene di sesso sono purtroppo un filino ripetitive, i personaggi sono al limite del realistico in tutto. Alcuni comportamenti sono intollerabili, altri assolutamente inconcepibili. Ho trovato fastidioso il voler a tutti i costi cercare una introspezione che alla fine si rivela banale e superflua. Il personaggio più interessante si è rivelato essere Khalid, al quale è dedicato un altro libro della serie.

Leggetelo al mare, mentre prendete il sole e le onde si infrangono sulla battigia non aspettandovi null’altro che evasione, pura, incontenibile, necessaria evasione.

In poche parole

Il terzo uomo che non sapevate di desiderare

Poschina

*Innamorato frascico Citazione Coltissima

Annunci

5 thoughts on “Un Solo Piacere – Lora Leigh

  1. Pingback: Il Listone – Aprile 2014 | La Leggivora

  2. di questa scrittrice ho letto solo “il doppio volto dell’amore” … credo che questo “uomo harmony” ti possa piacere molto poschina ^_*.
    Il romanzo a me è piaciuto :sesso, sesso, sesso e una trama suspense tra altro sesso, sesso, sesso ^_^
    Semmai avrai modo (a meno che tu già non l’abbia fatto) di leggere questo libro fammi sapere cosa ne pensi, sono molto curiosa ^_^

    Mi piace

  3. Pingback: Mani Calde, Cuore Freddo – Miss Black | La Leggivora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...